Alassio è una delle mie mete preferite per i week-end: ecco 10 cose carine e adatte a tutta la famiglia da fare ad Alassio..

 

Alassio è una delle mie mete preferite per i week-end infatti ci vado molto spesso in primavera e autunno quando fuggo da Milano per godermi il mare. Alassio è l’ideale per tutti ma soprattutto per le famiglie: la spiaggia sabbiosa è perfetta per Pietro che adora correre e giocare! Ecco la mia piccola guida con 10 cose carine da fare ad Alassio

10 COSE CARINE DA FARE AD ALASSIO

 

1 . Curiosare tra i negozietto del budello.

La via principale che si snoda parallela al lungomare tra edifici antichi e tantissimi negozietti sfiziosi si chiama “budello”. La passeggiata è d’obbligo meglio se gustando un buon gelato della premiata gelateria Marchetti che si trova circa a metà.

 

2.Andare a caccia di autografi vintage al celeberrimo muretto.

Il muretto di Alassio è il simbolo della città. Il famosissimo muretto fu ideato dall’allora proprietario dell’antistante Bar Roma, supportato e dal suo illustre ospite Ernest Hemingway che soggiornava ad Alassio. La prima piastrellina autografata fu messa nel 1953 e portava la firma del Quartetto Cetra. Da lì in avanti tantissimi artisti hanno lasciato un segno del loro passaggio.

 

3.Assaggiare i famosi baci di Alassio in un elegante caffè dei primi del ‘900.

La Pasticceria Balzola è un’istituzione oltre ad essere un vero gioiellino in stile veneziano. Fu proprio in questo meraviglioso locale che Rinaldo Balzola inventò i prelibati dolcetti di Alassio nei primi del ‘900.Due mezzi gusci morbidi ottenuti dall’unione delle nocciole Piemonte IGP, zucchero e albume d’uovo combinati con miele di acacia e cacao pregiato e uniti in un bacio con crema di cioccolato. Una vera delizia!!Il consiglio è di entrare e assaggiarli proprio qui circondati dall’elegante atmosfera retro che è rimasta intatta.

 

4.Farsi un selfie sulle panchine social.

Ad Alassio ci sono delle panchine colorate con tinte vivaci super instagrammabili! Oltre ad essere un’espressione artistica sono veicolo di messaggi importanti : quella rosa è dedicata alla lotta contro il tumore al seno, quella arancione è per la “Giornata contro la violenza sulle donne”, quella rossa è dedicata all’amore, quella blu è per l’autismo, una è in onore di Binny Dobelli, artista di fama internazionale e molto legata ad Alassio.. Ciascuna panchina a tema è arricchita da una targa commemorativa e da un “hashtag” specifico da utilizzare sui social network.

panchina-alassio-francesca-leto

 

5.Mangiare pesce fresco da Lamberti.

Il binomio città di mare – ottimo pesce non è così scontato. Purtroppo menu elaborati ad appannaggio di turisti di passaggio spesso non sono sinonimo di qualità. Ad Alassio il pesce migliore si mangia al Lambertino, il ristorante dell’albergo Lamberti. Il menù comprende tutti prodotti freschi e locali e la gentilezza del proprietario Bruno e del personale completano l’offerta.

 

6.Fare una passeggiata al tramonto sul pier di Alassio.

Da fan delle coste californiane, non posso che essere entusiasta della versione ligure dei famosissimi piers americani. Il pontile Bestoso è bellissimo e costellato di panchine di cui sedersi per ammirare il paesaggio. D’estate è l’attrazione principale dei ragazzi che si esibiscono in tuffi spettacolari, durante tutto l’anno è luogo di passeggiate e contemplazione oltre a meta dei pescatori che attendono placidamente che qualcosa abbocchi all’amo. Date un’occhiata qui per sbirciare dalla webcam!

 

7.Noleggiare una bici e pedalare fino al porto.

Fare una passeggiata in bicicletta sul lungomare dalla città al porto è divertente per grandi e piccoli! Il percorso pianeggiante e poco trafficato dalle auto lo rende ideale per un’avventura su ruote. Una volta arrivati al porto si può facilmente visitare la Cappelletta di Alassio che gode di un panorama favoloso.

 

8.Fare thalasso terapia alla Spa del Gran Hotel Alassio.

Il Grand Hotel si affaccia sul mare in uno dei punti più belli di Alassio. Io soggiorno sempre lì anche per la magnifica SPA che comprende una splendida piscina con acqua di mare raccolta a più di 200 metri dalla riva, a garanzia della sua purezza, che consente straordinari benefici ed effetti salutari sull’organismo. Tra getti, cascate ed idromassaggi è l’ideale per dedicarsi un momento di assoluto relax e cura per il corpo.

 

9.Costruire castelli di sabbia in riva al mare.

Alassio gode di una lunga spiaggia sabbiosa. L’ ideale per passeggiare, cercare piccole conchiglie e giocare coi bambini sotto il sole stando super tranquille : il livello del mare è bassissimo e le onde sono dolci.

 

10. Sorseggiare un drink nel caffè preferito di Ernest Hemingway

Nell’estate del 1948 Ernest Hemingway alloggiava in un grande albergo di Rapallo ma aveva voglia del suo whisky preferito, l’Antiquary. Una marca da intenditori, difficile da trovare, soprattutto in Italia. Deciso a trovarlo, salì sulla sua Cadillac decapottabile bianca e partì verso la Costa Azzurra. Si fermò in ogni bar lungo la strada alla ricerca dell’Antiquary, fino ad arrivare al bar Roma di Alassio dove finalmente poté concedersi il suo vizio preferito. Da allora divenne un habituè del posto e ancora oggi è ricordato come l’ospite più illustro della città.