Siete sicure di saper scegliere ed usare nel modo corretto la vostra protezione solare?Ecco tutto quello che c’è da sapere prima di esporsi al sole..

Quando si sceglie il solare, vuol dire che l’estate è davvero arrivata e che la vacanza sta finalmente per cominciare! Così come si presta attenzione nel preparare la valigia (qui vi ho raccontato come faccio io) anche nella scelta e nell’uso dei solari bisognerebbe avere particolare riguardo.

Ecco tutto quello che dovete sapere prima di partire e di mettere i solari in valigia!

 

1.il solare dell’anno prima non va più utilizzato

Spesso in una vacanza non si esaurisce il flacone di crema solare, e quindi lo si ripone nel cassetto per la “prossima occasione”. Sappiate che la famosa “prossima occasione” si deve consumare a brevissimo termine! La protezione solare contiene dei filtri che deperiscono piuttosto velocemente, in sostanza scadono e non fanno più effetto. Esattamente come i farmaci. Vacanza nuova, solare nuovo! Questo è il motto.

2.La protezione solare va applicata prima (molto prima) di esporsi al sole

La nostra pelle necessita di almeno mezz’ora per assorbire la crema e quindi essere pronta alla schermatura contro i dannosi raggi UV. L’ideale sarebbe applicarla come prima cosa al mattino: dopo aver lavato il viso, come se fosse la nostra crema da giorno abituale. Idem sul corpo.

3.Quale formula scegliere: spray o crema?

Non è vero che la crema è più efficace dello spray. La differenza sta nel fatto che a volte chi usa lo spray non lo “massaggia” a dovere per facilitare la penetrazione nella pelle, come si fa con la crema, facendo perdere di efficacia al prodotto. Ogni formato va bene, a patto che si usi adeguatamente. Tenete presente però che le formule spray sono meno idratanti.

4.Anche i prodotti waterpfoof vanno ri-applicati più volte

La dicitura waterproof non significa che mettiamo la crema al mattino e fino a sera siamo a posto. La protezione solare andrebbe comunque applicata ogni 3 ore per stare tranquilli. Soprattutto sui bambini.

5.Attenzione ai filtri*

Scegliete prodotti che contengono filtri naturali. Tutto quello che viene assorbito dalla nostra pelle finisce nel nostro organismo quindi, ricordate di leggere sempre l’ INCI

ed accertatevi che NON siano presenti questi ingredienti :

–  Oxybenzone (utilizzato molto anche da aziende importanti) perché è allergizzante, irritante ed effettivamente ha un’azione estrogenica. I filtri chimici possono essere assorbiti dalla pelle e quindi un rischio esiste

– Diethyl e ethyhexil triazon

– OD-PABA

– 4-methilbenzyliden camphor

 

 

*Fonte : dott. Fabio Rinaldi, Presidente dell’IHRF (International Hair Research Foundation) da DRepubblica.it