Quando i social regalano sorprese inaspettate: ecco la mia intervista per un prestigioso magazine del sud America a cui ho svelato diverse cose di me e della mia città..

Tante volte durante la mia carriera sono successe cose insapettate: incontri, sinergie e progetti che neanche avevo previsto che prendono forma in modo del tutto casuale.

Questa vola galeotto fu Instagram, adesso vi racconto tutto!

Succede che qualche mese fa vengo contattata dalla redazione di un magazine dell’Ecuador che stava cercando un volto che rappresentasse bene l’Italia e l’idea di stile ed eleganza per cui siamo tanto noti all’estero. Navigando su Instagram e sul web si sono imbattuti nelle mie pagine e hanno deciso di scrivermi.

Ho risposto alla chiamata positivamente ed ora contribuisco ogni  mese con un mio articolo di lifestyle stampato su carta patinata..che emozione!

 

Questa è l’ intervista che ho rilasciato : buona lettura!

 

Cos’è Milano?

Milano è una città sorprendente che regala scenari inaspettati. In un perfetto mix tra passato e presente, ci si sposta da grattacieli futuristici che svettano sulla pianura a vecchie corti sui navigli perfettamente in armonia con la tradizione. I palazzi antichi si offrono agli occhi come sontuose opere d’arte ed i giardini nascosti la rendono affascinante come una donna che ti invita a scoprirne i segreti. I turisti ne rimangono ammaliati, chi la abita non smette mai di vederne nuove sfumature. Milano è il palcoscenico ideale dove idee ed ispirazioni prendono corpo in un continuo evolversi verso il futuro.

Di che colore è?

Più che di un colore, direi che ha in sé tutti i colori! Pensando a Milano mi viene in mente un mix cromatico da opera di Kandinskij.

Quanti sapori descrivono questa zona del nord italia?

L’eccellenza dei prodotti italiani si intreccia a sapori multietnici e profumi che arrivano da cucine di paesi lontani. Il tutto in una perfetta armonia di ingredienti e di continua ricerca per accontentare tutti i palati. A Milano l’estetica è molto importante, per questo anche le locations sono interessanti, innovative e non mancano di sottolineare l’elegante modernità della città.

Come descriveresti le donne di Milano?

Le donne di Milano sono attive, informate e sempre più autonome anche a livello imprenditoriale.  Amano la moda e sanno come portarla: curano i dettagli mixando con grande naturalezza stili e colori.

Quali sono le differenze col resto dell’Italia?

Milano è la città italiana che più si avvicina al modello delle grandi capitali europee grazie alla riqualificazione di molte aree che non hanno nulla da invidiare ai modelli internazionali.

Le donne italiane sono le più sexy?

Chiesto ad un’italiana..la risposta non può che essere sì! La donna italiana, nell’immaginario straniero, è un mix tra Sofia Loren e la cuoca perfetta.. in realtà non è sempre così. Di certo la donna italiana cura molto il proprio aspetto e sa come valorizzarlo.

Come ti descriveresti?

Un ciclone inarrestabile. Un’imprenditrice moderna che ha ancora molti sogni da realizzare e lavora sodo per farlo.

Il colore può essere maschile o femminile?

Assolutamente no. Basta pensare al rosa. Il colore che fino a qualche anno fa definiva in assoluto il mondo femminile, oggi è il più amato dai millennials e finalmente non definisce più alcun genere. Il colore è la massima libertà di espressione e non può essere relegato o ingabbiato da ideologie vetuste.

Come si vive nella capitale della moda?

E’ molto ispirante. L’aria è frizzante e ogni giorno la città si anima di nuovi eventi, mostre, aperture di locali, vernissages.. Stare al passo con Milano è entusiasmante e stimolante. La città stessa sa sempre come trasformarsi e accogliere l’ampio respiro internazionale di appuntamenti come la fashion week e la design week offrendo ogni volta scenari nuovi all’altezza di grandi aspettative.

Le vie sono delle passerelle?

L’atmosfera che si respira nel centro di Milano è unica. Man mano che ci si avvicina al famoso quadrilatero della moda si nota la differenza. E’ così. Si percepisce nell’aria, come un linguaggio non scritto. E’ come se ogni donna volesse omaggiare questa atmosfera indossando dei look super chic e portando il suo contributo ad avvalorarla.

Una canzone che descriva la tua cultura

“Voglio vivere così” di Ferruccio Tagliavini racconta la vita in perfetto italian style : la semplicità di una giornata di sole, la gioia nel cuore e la voglia di cantare.

Quale descrive te?

Difficile poter identificare una canzone: a seconda dei periodi della mia vita mi sento rappresentata più da alcuni brani piuttosto che da altri. Inoltre in campo musicale sono parecchio volubile: mi innamoro facilmente!

Miglior film e miglior regista italiano

“Youth-La giovinezza” di Paolo Sorrentino

In poche parole chi è Francesca Leto?

Una donna che ama essere donna: abito bene la mia femminilità e curo l’armonia estetica con un mio stile personale. Una donna al passo coi tempi, in continua evoluzione. Una donna che nel lavoro punta alla sostanza. Una donna che ama cucinare e una mamma all’antica, come da vera tradizione italiana!

Quando-i-social-regalano-sorprese-inaspettate-ecco-la-mia-intervista-per-un-prestigioso-magazine-del-sud-America-a-cui-ho-svelato-diverse-cose-di-me-e-della-mia-città-francesca-leto