La bava di lumaca era nota persino ad Ippocrate per le sue proprietà mediche. Essa era infatti utilizzata per liberare le vie respiratorie dal catarro.

La lumaca in questione è l’helix aspersa e produce una secrezione, nota ai più come “bava”, che è densa e gelatinosa e viene utilizzata per produrre la Crema Rigenerante per il Viso alla Bava di Lumaca. Ovviamente esiste un processo ben preciso per produrre creme a partire da questo ingrediente completamente naturale.

Bava di Lumaca: come si ottiene

Le lumache, quando si muovono, producono una scia di bava ben visibile. Questo serve per agevolarle nello spostamento anche verticale lungo muri e pareti. Grazie alla bava, questi piccoli animaletti riescono a spostarsi senza ferirsi sulle superfici dure poiché sono lubrificate e riescono anche a difendersi dai predatori come piccoli mammiferi o volatili.

Ciò che però influenza la quantità di secrezione sono la temperatura, l’umidità e la texture della superficie lungo la quale si muove la lumaca.

Però per produrre una crema viso alla bava di lumaca nessuno va in giro raccogliendo questa secrezione. Esistono metodi ben precisi e vi parleremo del metodo più rispettoso nei confronti dell’animale.

Il metodo della stimolazione manuale prevede la raccolta delle chiocciole che hanno più di un anno di età. Subito dopo esse vengono lavate con acqua rigorosamente potabile. Non appena sono pulite, si procede a muoverle con le dita all’interno di un contenitore. Così facendo, le lumache vengono stimolate a produrre la secrezione per difendersi.

Una volta raccolta sufficiente bava, le lumache vengono tolte dal contenitore e lavate nuovamente. Il secondo lavaggio serve perché nessuna lumaca tollera la bava di altre sue simili. Terminata questa fase vengono riportate nell’allevamento dove continuano la loro normale vita.

La bava raccolta viene poi microfiltrata per eliminare eventuali impurità ed iniziare il processo di creazione della crema viso alla bava di lumaca.

Bava di lumaca: dove comprarla

Comprare la bava di lumaca di qualità non è sempre molto semplice, per questo ci si dovrebbe avvalere di produttori come Caracalla che utilizzano solamente prodotti naturali e formulazioni preparate da scienziati nostrani.

Un esempio? La crema intensiva viso con latte d’asina e bava di lumaca. Il latte d’asina è un prodotto naturale e ricco di nutrienti che lo rendono idratante e perfetto per la rigenerazione delle cellule della pelle. Sono presenti anche i fiori di zolfo, noti per essere un toccasana per pelli grasse ed acneiche. Sono presenti inoltre la Vitamina E, che protegge dall’ossidazione; la Vitamina F che rende la pelle setosa ed elastica e la Vitamina A che aiuta a combattere acne ed altre irritazioni. Contro le irritazioni della pelle agisce anche il papavero rosso.

La crema viso alla bava di lumaca, grazie agli ingredienti che abbiamo appena menzionato, si rivela come soluzione ideale per quelle pelli che sono sensibili, secche o vittime di irritazioni lasciando la belle nutrita, morbida, levigata e liscia per tutta la giornata.