Stelle di Natale, bacche rosse e fiori vistosi per un’atmosfera al top e anche come idea regalo. Ecco cosa scegliere e come mantenerle dopo le feste…

Ci sono piante che parlano immediatamente di Natale: alcune per tradizione sono diventate simbolo iconico della festività e poi ci sono le tendenze.

Tra le piante iconiche di questo periodo troviamo sicuramente l’agrifoglio.

L’agrifoglio è da sempre simbolo beneaugurante e oltre ad essere bello da vedere è molto utilizzato nella creazione di elementi decorativi come ghirlande, centrotavola o composizioni natalizie.

Quello che non sapevo è che l’agrifoglio è molto adatto ad essere coltivato in vaso: cresce molto lentamente quindi è adatto anche a spazi molto ristretti.

Inoltre è molto robusto e non ha bisogno di particolare manutenzione, caratteristiche che lo rendono perfetto anche per chi come me non ha un gran pollice verde!

L’idea regalo : Sostituire con la classica stella di natale una coreografica pianta di agrifoglio potrebbe essere un’idea nuova per questo Natale.

 

La Stella di Natale è il simbolo della festa. La rossa è quella che preferisco ma in commercio ormai se ne trovano di tutte le tonalità dal rosa al bianco.

Per quanto la Stella di Natale sia sicuramente la pianta più gettonata per questo periodo, è molto delicata infatti raramente la si vede in circolazione in altri periodi dell’anno!

Molti se ne disfano dopo le feste, in realtà con le dovute cure può diventare una bella pianta rigogliosa e di verde acceso nel periodo estivo. La delicatezza del fogliame è il suo principale punto debole, infatti sarebbe meglio posizionarla in un punto della casa alla larga da urti o passaggi e lontana da fonti di calore. L’ideale sarebbe una stanza fresca, almeno di notte, con luce abbondante ma non diretta. Seguendo queste piccole indicazioni, la Stella di Natale arriverà al prossimo panettone!

 

L’idea di tendenza per quest’anno è l’Amaryllis .

Si tratta di un bulbo che si sviluppa in breve tempo dando vita a un fiore super scenografico e vistoso. Il colore rosso intenso abbinato alla setosità delicata dei petali lo rende molto elegante sia come decorazione per la casa che come regalo molto coreografico.

L’unica pecca dell’Amaryllis è che la rapidità con cui sboccia il fiore è la stessa con cui scompare: l’unico modo per farlo fiorire nuovamente è prendersi cura delle foglie. Le foglie infatti, grazie alla fotosintesi producono le sostanze utili a rinvigorire il bulbo.

Dopo la fioritura, va posto in luce in un logo fresco e bagnata con cura fino a che non disseccherà naturalmente.

L’idea regalo: un mazzo di Amaryllis da portare come dono in occasione del pranzo o della cena di Natale.

 

ph Rossana Bruni

Abito e Faux Fur Paperlace London

Thanks to Figli dei Fiori Como