Come far passare velocemente il tempo su un volo di lunga tratta

La parte più noiosa di un viaggio, per molti, è il volo aereo. In effetti il tempo in aereo sembra non passare mai. Per questo ho messo a punto qualche strategia per farlo passare più in fretta e non arrivare a destinazione stressata

Come far passare il tempo in aereo

La mia strategia consiste nel dividere le 13 ore in tante piccole attività, in questo modo il tempo trascorso in volo passerà più velocemente.

Ecco quali sono i “piccoli appuntamenti” che mi permettono di scandire le 13 ore che separano MXP Milano e LAX Los Angeles.

 

  1. Bere

Nonostante le hostess passino di tanto in tanto, ogni ora faccio una passeggiatina e vado a prendermi da bere. E’ fondamentale per due motivi:

-idratazione

-benessere fisico

L’aria condizionata disidrata tantissimo quindi è necessario reintegrare i liquidi velocemente per evitare piccoli inconvenienti come gola secca, mal di testa, fastidio agli occhi, pelle secca. In secondo luogo, una passeggiata ogni ora eviterà alle gambe di gonfiarsi.

  1. Beauty routine

Ogni due ore mi dedico alla pelle.La mancanza di aria fresca per ore e ore, l’umidità pressoché assente e il tasso di anidride carbonica molto alto sono micidiali per la pelle, quindi seguo dei passi fondamentali per arrivare a destinazione con il viso perfetto.

Quest’anno porterò con me i prodotti di Teaology Skincare :

Dopo la prima ora di volo vado alla toilette, mi strucco completamente e applico le mie goccine miracolose super idratanti, leggere e concentrate con effetto idratante e rivitalizzante. La pelle le assorbe immediatamente e ho scoperto che la formulazione in goccine evita l’effetto “lucido”.

Ripeto le applicazioni ogni due ore e a metà volo mi concedo una maschera idratante che applico e lascio in posa. Dopo dieci minuti, il viso ha assorbito la maggior parte del prodotto e vado in bagno per eliminare eventuali residui con l’aiuto di un cleenex inumidito.

Un’ora prima dell’arrivo uso una maschera occhi per andare ad idratare maggiormente la parte più delicata del viso : il contorno occhi.

Ovviamente vado in bagno per lavarmi le mani prima di applicare i prodotti, questo movimenta ancora di più il mio trasferimento aereo.

 

La particolarità dei prodotti Teaology Skincare è che utilizzano al posto della semplice acqua, una speciale infusione di preziose foglie di tè.

Il Tè è ricco di tantissimi ingredienti attivi davvero straordinari:

-la catechina, un potente antiossidante.

-la Vitamina C che stimola la produzione di collagene e aumenta l’elasticità della pelle oltre a conferire un aspetto compatto e luminoso.

-le vitamine A, B, E (Tocoferolo) e K

-caffeina, teobromina, tannini, potassio, fluoro, zinco, magnesio e manganese.

Un vero e proprio elisir per la pelle!

 

  1. Leggere

La cosa principale è considerare il volo come un’opportunità. In genere approfitto del tempo a destinazione per leggere un libro. Lo scelgo avvincente e interessante in modo che mi coinvolga completamente e mi faccia perdere la nozione del tempo! Quest’anno porterò dei tascabili di Donato Carrisi: il thrilling e l’indagine sono il mio toccasana anti-noia!

4. Mangiare

Non mangio mai il cibo che viene servito a bordo. Preferisco stare leggera e portare dei piccoli snack nel mio zainetto calaveras SaveMyBag : gallette di mais, frutta disidratata, frutta secca. Ogni tre ore mango qualcosina.

5. Guardare un film

La scelta a bordo è sempre super ampia. Di solito do fiducia a qualche titolo di cui avevo sentito parlare ma che non mi aveva “spinta” ad andare al cinema. Ho sempre avuto delle belle sorprese. A volte guardo anche documentari che raccontano i luoghi di destinazione: non si sa mai cosa si può imparare!

6. Dormire

Per quello che riguarda il mio ritmo biologico, so che avrò bisogno di dormire per almeno la metà delle ore di volo. Il soporifero più potente, per quello che mi riguarda, è la TV. Quindi a un certo punto mi sintonizzo su un film e lascio che arrivi il sonno…

La regola d’oro è: meglio arrivare a destinazione di mattino con un volo di sonno piuttosto che trovarsi alla meta di sera già riposati di 12 ore. Una giusta via di mezzo funziona sempre.

7. Chiacchierare con la crew

Adoro chiacchierare con le hostess e gli assistenti di volo! Da loro ho sempre sentito un sacco di storie interessanti…e divertenti! Spesso stanno in coda all’aereo e sono stra-felici di chiacchierare con qualche passeggero!

Un consiglio: se farete come me, scegliete il posto a sedere lato corridoio, così non dovrete continuamente “disturbare” il vostro vicino ogni volta che vi alzate!

Se andate qui troverete 10 piccoli consigli su cosa avere a portata di mano durante il volo, oltre ad accorgimenti “furbi” che ho sperimentato negli anni…